Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 28
venerdì 10 luglio 2020, ore
IN EVIDENZA
FIGC - Della Frera: "Contact tracing e test salivari i modi per far cambiare idea al CTS"
02.06.2020 13:53 di Napoli Magazine

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo è intervenuto Walter Della Frera, membro AIC della commissione medica FIGC: “È vero che i casi sono in diminuzione, per fortuna anche in Lombardia le sale di rianimazione si stanno svuotando. I casi che abbiamo non sono più gravi, evidentemente c'è stata una diminuzione della viremia. Tutto questo è stato possibile grazie ai DPCM, alle misure di sicurezza adottate, terapie iniziate, tante intensificazioni che hanno fatto sì che il virus modificasse la sua aggressività. Modifiche al protocollo? L'incubazione del virus va dai 7 ai 14 giorni, il rischio di avere un tampone negativo all'inizio e poi trovarsi con un contagio, allo stato attuale, impedisce al CTS di approvare una quarantena di giorni in meno. Senz'altro speriamo che il base alla curva, all'andamento, alle osservazioni, anche il CTS possa pensare ad una quarantena inferiore ai 14 giorni. Mi affido al comitato che deve decidere, ma noi ovviamente facciamo le nostre osservazioni, ma sempre attenendoci a ciò che dice il Governo. Continueremo a portare dati affinché la quarantena possa ridursi, perché siamo tutti consci che in caso di quarantena di 14 giorni, è difficile completare il campionato. Test salivari? Se venissero validati ci permetterebbero, in tempi estremamente veloci, aumentando il monitoraggio di ogni soggetto, uno dei fattori che potrebbero far cambiare idea al CTS ed quindi accorciare il tempo della quarantena. Insiema ad applicazioni ad hoc ed un contact tracing ristretto, ritengo che possa essere la svolta. Sono tutte ipotesi che vanno vagliate ed attualmente non ci sono validazioni".

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>