Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 33
sabato 15 agosto 2020, ore
IN PRIMO PIANO
VIDEO DIRETTA NM - Champions, Ancelotti: "La valigia è sempre pronta, Ibrahimovic? L'ho sentito ieri sera" e Alex Meret: "Siamo concentrati"
09.12.2019 18:08 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - L'allenatore Carlo Ancelotti e il portiere Alex Meret hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Genk, sesta gara del Gruppo E di Champions League. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Carlo Ancelotti: "Ho parlato con il presidente, parlo con lui quotidianamente. Vivo questa vigilia come una grande opportunità per ottenere l'obiettivo importante della qualificazione. Tutte le valutazioni sono legate a questa gara e nient'altro. Devo fare delle riflessioni positive. Bisogna valutare quello che è stato fatto di buono e quello no. Una qualificazione in Champions non cambia il giudizio, ma può essere la spinta per venire fuori da questo momento. Lo psicologo? Ne ho avuto uno al Milan per tanti anni. Se viene inteso come uno psichiatra può essere negativo, se invece come un valorizzatore delle risorse umane può essere positivo. La valigia è sul letto? La valigia per un allenatore deve essere sempre pronta, non puoi disfarla. E' normale essere messo in discussione, non mi spaventa il discorso di essere mandato via o che io possa andare via. Se snon si verificano determinate condizioni è giusto chiudere. Sono preoccupato per la squadra. Mi sento molto coinvolto per questo periodo negativo. Questo periodo finirà, è già durato troppo. Devo continuare a fare il mio, non sto facendo il meglio. Devo coinvolgere i calciatori, che sono lo strumento per far vedere le proprie qualità. Non vorrei mai che i giocatori giocassero per me, per questo potrebbero venirmi dubbi. Milik sta bene, ha recuperato. Può essere disponibile. Anche Allan ha un po' fastidio dopo il colpo alla costola, ma può essere disponibile. Non so quando e' iniziato il periodo negativo, ma penso a risolverlo. Valuto le condizioni dei giocatori. Non cancella quello che è stato. Da parte dei giocatori c'è la responsabilità. Cosa non rifarei? Una cosa, ma non la dico. Mi aspetto una prestazione convincente. Non è un girone facile, continua non esserlo. La squadra ha dato il massimo in Champions. La squadra è preoccupata per quello che non riesce a fare. Il team era piu' libera mentalmente col Liverpool ed ha fato il meglio. Aver preso tanti pali non è una giustificazione. Allan è un giocatore con grande determinazione, ma non di qualità eppure ha dato maggiore qualità alla squadra. Fabian e Insigne deludenti ma in campo? Devo pensarci, serve la formazione migliore, ho due dubbi legati alla presenza di Allan o Milik. Ibra? L'ho sentito ieri sera, ha detto che a Los Angeles sta bene. La squadra non ha reso per le aspettative. Non credo di essere al finale della mia avventura a Napoli. Spero che si passi il turno, dobbiamo sfruttare il momento, è un evento importante per noi. Sono qui per provare a risolvere. Ho la sensazione che passeremo il turno, spero da primi in modo tale da avere un buon sorteggio agli Ottavi. L'allenatore non deve sbagliare la formazione. Maksimovic non sarà della partita. Il video su Mario Rui? Ho visto il frame e mi sono arrabbiato anche io, è cattiva informazione, perchè c'era stato un rientro di 80 metri da parte di tutti. Quando Mario Rui prende la palla rifiatano".

 

Alex Meret: "Non vogliamo pensare alle cose negative, siamo concentrati. Ci teniamo a far bene di fronte al nostro pubblico. Pensiamo solo ed esclusivamente alla partita che dobbiamo fare. Non riusciamo a mantenere ritmi alti durante la partita. Fisicamente stiamo bene. Vogliamo dare tutto per 90 minuti. Sappiamo che è una partita importante. Una vittoria sarà importante per tutti quanti, non solo per l'allenatore. In campo andiamo noi giocatori e siamo i primi responsabili. Tutto il gruppo non segue i discorsi esterni. Lavoriamo come sempre, ci stanno mancando i risultati. Vogliamo lavorare ancora di più, dagli allenamenti al campo. Scendo in campo ogni partita per dare il massimo. Non mi cambia questa situazione. Il gol di Lasagna? Si può sempre fare meglio, non era una situazione di gioco facile, è stato bravo Lasagna a fare gol. E' nato tutto da un calcio d'angolo a nostro favore. Non pensiamo al passato, ma al presente".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>